02/02/2023

Notizie di film

Terribilmente buono: Godzilla: Final Wars

Ho fatto voto a me stesso nel 1998 di non guardare mai GODZILLA di Roland Emmerich. Ho intenzione di mantenere questa promessa, quindi per favore godetevi questa voce molto più divertente nel franchise dell'uomo in costume...

Godzilla: Final Wars (2004)

Direttore: Ryûhei Kitamura
Stelle: Masahiro Matsuoka, Rei Kikukawa, Don Frye


Quando gli alieni attaccano la terra usando kaiju giganti come armi (oh andiamo, non è giusto!), l'unica cosa che può salvare il mondo: un altro mostro dal culo grosso.

Il modo migliore per descrivere GODZILLA: FINAL WARS è un classico film di Toho incrociato con un folle adattamento anime giapponese. Pubblicato come parte del 50° anniversario del re kaiju nel 2004, sembra davvero una compilation di grandi successi. Ci sono cameo di ex star della serie, tonnellate di preferiti del franchise (da Baby Godzilla alla piccola fangirl gemella di Mothra Shobijin) e, naturalmente, il ritorno di alcuni dei più grandi nemici di Godzilla. Tutto questo è racchiuso in una storia folle con mutanti, alieni e azioni che sfidano la fisica. I risultati sono entrambi completamente pazzi e molto divertenti, evitando qualsiasi momento di noia nonostante abbiano superato le due ore.



Bene, almeno a tre persone su quattro piace il nuovo costume di Batman.

Nel 2044, decenni dopo che Godzilla è stato congelato nel ghiaccio antartico, mostri giganti ritornano e iniziano a distruggere metodicamente le più grandi città della Terra ancora una volta. Questi includono l'irascibile armadillo Anguirus, il serpente alato Rodan, il mostro cucciolo di cane King Caesar, il grosso ragno Kumonga, l'aragosta Ebirah e l'incubo CGI del 1998 di Roland Emmerich (ribattezzato 'Zilla' qui). Fortunatamente, ora impieghiamo un esercito di super soldati umani e mutanti chiamato Earth Defense Force. (L'intera sottotrama dei mutanti, che alla fine si trasforma in loro come alieni consanguinei, ha poco o nessun senso, FYI.) Il film diventa quindi 'mutanti indistruttibili con pistole giganti che combattono mostri delle dimensioni di un grattacielo' per 30 minuti. E ci fu molta gioia.



Chi sapeva che la 'M' in M. Bison stava per Mario?

Alla fine, i kaiju vengono distrutti e il mondo viene salvato da una razza aliena casuale chiamata Xiliens, che viene accolta a braccia aperte dai leader della Terra con la promessa della pace intergalattica. Tuttavia, l'EDF sa che qualcosa ha un odore più di pesce del respiro atomico di Godzilla, e dopo aver trovato un mostro mutante mummificato che è in parte cyborg e in parte umano (?!), si rendono conto che i politici sono stati rapiti, in stile ET. Ora l'unica persona di cui possono fidarsi per guidarli è... Super Mario. No davvero. Questo ragazzo assomiglia più al personaggio di Nintendo che Bob Hoskins nel suo giorno migliore . (In effetti, tutti gli altri personaggi sono completamente non memorabili e intercambiabili. E non intendo nemmeno che in un modo 'tutti gli asiatici si somigliano'.) Quindi Mario fa la cosa naturale: entra in una trasmissione televisiva in diretta delle Nazioni Unite e getta una carcassa aliena morta ai piedi del Segretario Generale. In qualche modo questo smaschera il piano degli alieni di usare gli umani come bestiame per il cibo e dichiarano fuori guerra sull'intero pianeta. Ora il film si trasforma in 'umani e super soldati mutanti contro alieni tecnologicamente avanzati che controllano kaiju'. E c'è solo un modo per avere successo: risvegliare Godzilla!



L'eredità duratura di The Jamie Kennedy Experiment non conosce confini culturali.

Il resto del film presenta quindi il personaggio del titolo che si fa strada attraverso tutti i mostri nel suo piccolo libro nero in una serie di partite in stile WWE piene di elettrocuzioni, decapitazioni e lucertole che si inchinano. Potrebbe esserci anche un robot gigante che spara dei rasoi dai suoi capezzoli. La parte migliore del film deve essere quando il vero Godzilla si trova faccia a faccia con Godzilla In Name Only di Emmerich. È assolutamente esilarante quanto velocemente e facilmente il G-man distrugga la sua controparte americana fallita. (Il fatto che un'orribile canzone dei SUM 41 risuoni in sottofondo lo rende ancora più speciale.) Anche il cattivo che ha scatenato GINO lo chiama Tuna Head.



'Conosco il kung fu!'

Per quanto riguarda i non mostri, l'eroe mutante si trasforma praticamente in Neo da THE MATRIX alla fine, realizzando la sua unicità e diventando onnipotente. Diavolo, assomiglia persino a Keanu Reeves. (Per qualche ragione, il cattivo assomiglia al giapponese Billy Zane.) Super Mario, nel frattempo, depone la sua katana intergalattica e decide di combattere a pugni un alieno per dimostrare che è un vero uomo. Quindi schiaffeggia allegramente una donna e chiama la sua dolce metà. Tutto questo in tempo affinché Godzilla salvi la situazione creando la più grande palla di fuoco del mondo, che occupa un intero quarto della Terra se vista dallo spazio.



'Mi piace il nostro tempo insieme!'

Inutile dire che se sei stato infastidito dalla quantità di danni collaterali in MAN OF STEEL, distogli gli occhi perché sono abbastanza sicuro che gli alieni e i mostri spazzeranno via il 97% della popolazione del pianeta. Ovviamente il tono è meno realistico, o almeno più schizofrenico. Con tagli rapidi e telecamere che girano, grandi pezzi di FINAL WARS sembrano Michael Bay che dirige un film di Man In Suit mentre scimmiotta il successo di THE MATRIX. Ci sono un sacco di combattimenti sovrumani casuali e non necessari, oltre a bullet time, gigantesche battaglie aeree e duelli motociclistici di kung fu, tutto ciò non ha nulla a che fare con il franchise di Godzilla. La stravagante sottotrama tra Baby Godzilla, un ragazzino e il suo vecchio nonno irritabile sembra quasi un sollievo da tutta l'azione di ADD.



“Stai lontano da noi Matthew Broderick!”

Darò credito alla sceneggiatura per quanto sia completamente impenitente. Ci sono così tante battute umane esilaranti in risposta all'azione come 'Accidenti a quell'armadillo!' o 'Friggeremo quell'aragosta!' O il mio preferito: un ragazzo si arrampica in cima al crostaceo gigante e sta per fargli saltare la testa, cosa che giustifica dicendo 'Scusa, sono vegetariano'. Poi ci sono i molteplici discorsi filosofici sulla caduta dell'umanità e sul perché Godzilla non sarà mai in grado di perdonare la società per i suoi torti. (Ciò culmina alla fine quando Baby Godzilla e il ragazzino si gettano tra il mostro in guerra e la resistenza umana, insegnando a entrambe le parti una lezione di 30 secondi sulla pace.)



'Ora di cena!'

E un premio speciale Awfully Good for Overacting va al ragazzo che interpreta il malvagio Xilian Regulator, che fa una delle esibizioni più inquietanti che abbia mai visto. I suoi scatti d'ira casuali, battute ed effetti sonori sono tutti sorprendenti. A un certo punto, riassume l'intero film per il pubblico: 'Bene, ora godiamoci l'evento principale. L'ultimo capitolo della saga di Godzilla!'



“J/K RAGAZZI! Stavo dando da mangiare al cane!”

Alcune battute, reazioni e momenti di recitazione eccessiva davvero incredibili.

Godzilla distrugge tutti i mostri (incluso quello di Emmerich) e gli umani si impegnano in combattimenti e sequenze d'azione completamente ridicole.

Nessuno dei mostri indossa i pantaloni. Tempo di festa!



Le dimensioni contano! Acquista questo film qui!

Fai un bicchierino o bevi ogni volta:

  • Un mostro è sconfitto
  • Il cattivo urla o ride come un pazzo
  • La fotocamera gira senza motivo
  • C'è un effetto sonoro non necessario
  • Baby Godzilla è esilarante
  • La bocca di qualcuno corrisponde effettivamente al dialogo doppiato

Doppio colpo se:

  • Godzilla di Roland Emmerich si fa prendere a calci in culo

Grazie al meraviglioso australiano Beda per aver suggerito il film di questa settimana!

Hai visto un film che dovrebbe essere presente in questa colonna? Spara a Jason un'e-mail o seguilo su Twitter e dagli una scusa per bere.

Lovechika-News

Aggiornamenti quotidiani su film e notizie TV, tutte le ultime recensioni di film, trailer di film, date di uscita, poster e altro ancora

Immagine

Recensione: Pan

© Lovechika-news.com.