02/02/2023

Notizie di film

Ink & Pixel: Looney Tunes: di nuovo in azione

Ink & Pixel è motivo di orgoglio e gioia per me come scrittore e, in quanto tale, mi sforzo sempre di portare questa rubrica oltre per coloro che la leggono e la apprezzano. Nel tentativo di ampliare la portata della nostra base di fan in continua crescita, Ink & Pixel ha ampliato i suoi orizzonti con l'inclusione di film dai generi Horror, Fantascienza, Azione-Avventura e Fantasy. Inoltre, se tu stesso, o chiunque tu conosci, avete contribuito a realizzare uno dei fantastici lungometraggi che si trovano in questa colonna, mi piacerebbe parlare con voi per approfondire le mie conoscenze. Per favore contattami a [email protetta] quindi possiamo discuterne ulteriormente.

Santo inferno! Odio iniziare la rubrica di questa settimana con un po' di 'chiacchiere sul tempo', ma accidenti! Fa così caldo qui a New York, proprio ora! E non è nemmeno quel 'Oh, che bello, andiamo in spiaggia e scherziamo sulla sabbia con una birra fredda' un po' caldo. No. È il tipo di caldo in cui ci si sente come se qualcuno avesse inzuppato un panno per il viso in acqua calda e te lo avesse gettato sul viso. Quindi, nel tentativo di sfuggire all'ira della nostra stella ardente più preziosa ma vendicativa, mi sono rinchiuso nel mio appartamento e ho acceso l'aria condizionata! Poi, con un brivido nell'aria, mi sono spogliato fino a diventare nient'altro che il mio Boxer Donatello e ho visto LOONEY TUNES: BACK IN ACTION.

Chi di voi segue da tempo questa rubrica, o magari ha letto la mia recensione per la puntata di LEGENDS OF TOMORROW “ La notte del falco ”, so già che sono un fan del regista Joe Dante. Chi è quello, dici? Bene, prima di tutto, vergognati! E in secondo luogo, è il regista di classici senza tempo come GREMLINS, THE HOWLING e PIRANHA! Sì, quel ragazzo! Non finisce nemmeno qui. È stato anche il talento dietro la macchina da presa per INNERSPACE, EXPLORERS e il mio preferito, THE 'BURBS! Se me lo chiedi, direi che è un bel curriculum cinematografico! Chiaramente, Dante ha un occhio per la commedia, le creature e gli slapstick sul grande schermo. Non c'è da meravigliarsi se la Warner Bros. ha sfruttato Dante, l'uomo che ha rivelato l'infatuazione di Gizmo per il Rambo di Stallone, per riportare i loro personaggi animati più famosi per un altro colpo sul grande schermo!

Sai cosa penso sia divertente? C'è una parte della popolazione mondiale che è fan sfegatata del film SPACE JAM. Sai di cosa sto parlando, vero? Michael Jordan, Moron Mountain e Danny Devito nei panni di un marziano che mastica sigari con piani per il dominio del mondo? Ehi, come si potrebbe mai dimenticare davvero SPACE JAM? Bene, cosa diresti se ti dicessi che LOONEY TUNES: BACK IN ACTION è iniziato come un sequel diretto del pezzo di imbrogli cinematografici orientati allo sport di Joe Pytka. In verità, Dante non si sentiva come se SPACE JAM catturasse l'essenza comica dei personaggi dei Looney Tunes e volesse davvero creare un film molto diverso se dovesse firmare. Così, Joe e lo sceneggiatore Larry Doyle hanno deciso di fare qualcosa di completamente l'opposto di SPACE JAM, poiché entrambi non sono riusciti a vedere il merito di un Bugs Bunny che sputava testi di gangsta rap o l'inclusione di una coniglietta ipersessualizzata in pantaloncini corti.

Ehi Steve, questa è tutta roba avvincente che hai qui, ma non ho mai visto LOONEY TUNES: BACK IN ACTION. Qual è esattamente la trama di questo film? Ah ah! Permettimi di illuminarti, allora. In primo luogo, il film non è un film d'animazione diretto, ma piuttosto una commedia di spionaggio live-action / animazione che presenta molti personaggi di Looney Tunes che recitano insieme ad attori in carne e ossa come Brendan Fraser, Jenna Elfman, Steve Martin, Joan Cusack, Timothy Dalton e Heather Locklear.

Il film inizia con Daffy Duck che prende posizione contro il consiglio di amministrazione della Warner Bros., chiedendogli di concedergli un ruolo da protagonista nella sua serie di cartoni animati. Senza esitazione, il capo dello studio, Kate Houghton (Elfman), licenzia Daffy all'istante. Poco dopo, una guardia di sicurezza/aspirante stuntman di nome DJ (Fraser) arriva per scortare il megalomane germano reale fuori dai locali. Mai contento di andare in silenzio, Daffy lo guida in un allegro inseguimento nel lotto dello studio. In poco tempo, la coppia frenetica fa scontrare accidentalmente la Batmobile con la famosa torre dell'acqua della Warner Bros. Dopo il disastro, Kate licenzia anche DJ, non sapendo che è il figlio della più grande star dello studio (e super spia top secret) – Damien Drake (Dalton).

Dopo aver perso il lavoro, DJ torna a casa con un Daffy indignato e appiccicoso al seguito. Mentre discute della sua prossima mossa, DJ si imbatte in un feed dal vivo di suo padre coinvolto in una rissa in stile James Bond. Tra pugni e calci, Damien racconta a suo figlio di un vile complotto ordito da uno dei capi della società ACME, il signor Presidente (Martin). Forse è perché la sua tuta è troppo stretta e non arriva abbastanza sangue nel suo cervello, ma il signor Presidente prevede di usare un diamante mistico chiamato 'The Blue Monkey' per trasformare la popolazione mondiale in scimpanzé ingenui. Per fortuna, Kate e Bugs raggiungono DJ e Daffy e, insieme, useranno ogni trucco del libro dei Looney Tunes per porre fine al piano esilarante e ridicolo del signor Chairman.

Lo faccio notare di nuovo ogni tanto, ma è qualcosa che mi sento di dover ripetere. Uno dei miei vantaggi preferiti nello scrivere questa colonna è che imparo a conoscere e condividere la mia conoscenza del processo di creazione della magia del film. A volte scrivere sulla metodologia di esecuzione degli effetti può diventare ridondante. Sebbene in genere, una volta trovato un modo credibile ed economico di produrre un effetto, può diventare uno standard del settore fino a quando non potrebbe essere migliorato da un tecnico esperto. Per quanto riguarda LOONEY TUNES: BACK IN ACTION, molti dei set sono stati realizzati utilizzando una mescola di gommapiuma. Ad esempio, quando DJ, Daffy e il resto della banda arrivano al locale 'Monkey Island' (vicino al culmine del film), ogni muro, statua e obelisco a forma di scimmia che vedi è stato scolpito e modellato nella cassaforte , materiale spugnoso.

In termini di inserimento dei personaggi animati nel film live-action, c'erano tre passaggi distinti che lo studio doveva compiere prima di completare qualsiasi scena che presentasse uno dei famosi cartoni animati della Warner Bros. In primo luogo, gli operatori della macchina da presa avrebbero filmato la scena utilizzando solo gli attori umani nella ripresa. Successivamente, la squadra fa un'altra ripresa, solo che questa volta i personaggi animati sono rappresentati da pupazzi di dimensioni adeguate. Gestite dal burattinaio Bruce Lanoil, le bambole sostitutive fungono quindi da punto di riferimento per tutti i soggetti coinvolti. Infine, i pupazzi vengono quindi rimossi e la scena viene catturata ancora una volta, questa volta con una traccia di dialogo riprodotta fuori dalla telecamera. Quando tutto è stato detto e fatto, si spera che il risultato sia un credibile matrimonio di live-action e animazione che coesistono l'una con l'altra nello stesso spazio teatrale.

Dopo che le scene sono state completate, gli animatori e gli ingegneri degli effetti prendono le scene del 'personaggio assente' e iniziano a disegnarci sopra. Innanzitutto, al filmato viene applicata una serie approssimativa di 'posizioni di posa' in bianco e nero del cartone animato che interagisce con l'attore umano. Quella serie di animazioni viene quindi ripulita, colorata ed evidenziata per ottenere l'effetto desiderato. In alcuni casi, gli attori supplenti vestiti con tute reattive allo schermo verde vengono utilizzati per servire come aiuto visivo per gli attori poiché essenzialmente partecipano a una scena che li vede protagonisti e alla loro immaginazione iperattiva.

Dopo che quegli iconici anelli rossi sono apparsi sullo schermo e Porky Pig ha dichiarato 'That's All Folks!', LOONEY TUNES: BACK IN ACTION si è ritirato dalla sua corsa nelle sale con un totale mondiale di $ 68.514.844 di incassi al botteghino. Sfortunatamente, se sommate al budget di produzione di $ 80 milioni di dollari del film, le speranze che il film rinvigorisse il marchio Looney Tunes sono state più o meno deluse. Al momento della stesura di questo articolo, il film ha una valutazione fresca del 57% a metà strada su Rotten Tomatoes, ma penso che sia importante ricordare sempre che vedere il film di persona è l'unico modo per giudicare veramente se o non è qualcosa che ti piacerà. Sfortunatamente, BACK IN ACTION non è riuscito a rilanciare le carriere di Bugs, Daffy e il resto dei loro amici Merry Melodies. E onestamente, se la Warner Bros. avesse pensato che Loonatics Unleashed sarebbe stata la risposta a tutti i loro guai da malandrino, penso che avrebbero potuto prendere una strada sbagliata ad Albuquerque.

Quanto a me, ho molti sentimenti contrastanti su LOONEY TUNES: BACK IN ACTION. Anche se apprezzo vedere alcune delle mie personalità animate preferite di tutti i tempi recitare in un lungometraggio atteso da tempo, non sono certo che il risultato finale abbia funzionato meglio né per il marchio Looney Tunes né per la sensibilità comica dei personaggi. Detto questo, vorrei offrirti una prospettiva alternativa da qualcuno a cui piace molto questo film e che rispetto molto. È un piacere presentarti il ​​Senior Editor di Fumetti parlanti , film amatoriale e il super fan di Joe Dante, il signor Bob Reyer.

Come grande fan sia dei classici Looney Tunes che del regista Joe Dante, sono più che un po' di parte, ma per i miei soldi, avere il regista di 'cartoni animati dal vivo' come 'Gremlins' ed 'Explorers' affrontare Bugs Bunny e Daffy Duck è stato un matrimonio fatto nel paradiso del cinema! Mr. Dante ha catturato lo spirito anarchico dei migliori cartoni della Warner, mantenendo tutti i personaggi sul modello (a volte nonostante le obiezioni dei dirigenti dello studio che non sanno niente!), Con una trama appena sufficiente per far andare avanti le cose, ma non troppo che sarebbe stato un freno per la commedia, che è stata interpretata agilmente dal cast umano e dai cartoni animati.

Inoltre, come si può pensare male di un film che onora così tanto quello che è successo prima attraverso l'uso di strizzatine d'occhio, cenni del capo, omaggi e cameo nello stile 'grasso di pollo' di Bill Elder PAZZO grafica a fumetti, in cui ogni pannello richiedeva un secondo o talvolta un terzo sguardo per catturare tutte le battute, F'rinstance, il personaggio di Brendan Fraser, D.J. ha una 'macchina spia' che è un AMC Gremlino (nella barzelletta n. 1) e quando entra, inizia a suonare “Gremlin Rag” di Jerry Goldsmith (n. 2), il rumore del motore è del compianto Mel Blanc, (L'uomo dalle mille voci di Looney Tunes) (#3), e gli effetti sonori sono quelli che ha usato quando ha doppiato l'automobile Maxwell di Jack Benny dal programma radiofonico di Mr. Benny degli anni Trenta e Quaranta (#4)! (Per inciso, ho annotato su un'intera pagina scritta a mano un grasso di pollo simile!)

La prima 'apparizione' di Joe Dante è stata da adolescente che scriveva articoli per le 'riviste di mostri' degli anni Sessanta, quindi non sorprende che durante la sequenza di 'Area 52'. questa base nascosta annovera tra i suoi abitanti Robby il Robot di “Forbidden Planet”, Ro-Man di “Robot Monster”, l'“Uomo del Pianeta X”, la pianta minacciosa di “Day of the Triffids”, le creature cerebrali di “Fiend Without a Face', una formica mutante metalunana di 'This Island Earth', alcuni Whovian Dalek, e anche Kevin McCarthy nei panni del Dr. Miles Bennell che stanno ancora cercando di metterci in guardia sull''Invasion of the Body Snatchers'... e in Black & White , non di meno!

Questo film ha dei difetti? Certo, ma è una tale lettera d'amore alla storia di 'Termite Terrace' (il dipartimento di animazione della Warner Brothers), e ai film in generale, che almeno per me, le sue buone intenzioni lo rendono molto più piacevole del sovracalcolato (sebbene super popolare) 'Space Jam'. Spero che la colonna di Mr. Seigh riaccenda l'interesse per quello che ritengo sia un film che merita una rivalutazione, e in particolare uno basato sulla stessa storia cinematografica che questo film celebra. '

Perché grazie, signor Reyer, è troppo gentile. E grazie a tutti voi per esservi fermati e per esservi uniti a me in questo sguardo a un'interessante pietra miliare nella storia del cinema più importante dei Looney Tunes. E con questo, suppongo che sia rimasta solo una cosa da dire...

Lovechika-News

Aggiornamenti quotidiani su film e notizie TV, tutte le ultime recensioni di film, trailer di film, date di uscita, poster e altro ancora

Immagine

Trailer di Prizefighter: Russell Crowe e Matt Hookings recitano in un drammatico dramma di boxe del 18° secolo

© Lovechika-news.com.