02/02/2023

Notizie di film

Il miglior film che non hai mai visto: Il buco nero

Benvenuto in Il miglior film che non hai mai visto, una rubrica dedicata all'esame di film che sono volati sotto il radar o hanno guadagnato popolarità nel corso degli anni, guadagnandosi un posto come un classico di culto o una gemma sottovalutata che era prima del tempo e/o è invecchiato come un buon vino.

Questa settimana vedremo IL BUCO NERO!

  Il buco nero

LA STORIA: Dopo una lunga missione, l'equipaggio della U.S.S. Palomino incontra la U.S.S. Cygnus, una nave perduta da tempo ora in bilico sull'orlo di un buco nero. Capitanato dal Dr. Hans Reinhardt (Maximillian Shell), lo scienziato ora pazzo ha intenzione di portare la sua nave attraverso il buco nero, con i suoi ospiti trasformati in prigionieri, i suoi compagni riluttanti.

I GIOCATORI: Con: Massimiliano Conchiglia, Roberto Forster , Anthony Perkins , Ernest Borgnine , Yvette Mimieux, Giuseppe Fondo e le voci di Roddy McDowall e Picken sottili . Musica di John Barry. Diretto da Gary Nelson .

'L'uniforme ha continuato a restringersi e restringersi finché non è stata così stretta che io... beh, era aderente come può essere. Era aderente, mettiamola così'. – Roberto Forster – Ruoli casuali

  il buco nero Robert Forster

LA STORIA: Quando STAR WARS è stato inaugurato nel maggio 1977, Hollywood ha subito un cambiamento irrevocabile. Gli incassi al botteghino continuavano a sommarsi, senza alcun senso di fermarsi anche quando il film è arrivato al secondo anno di uscita. Improvvisamente, la fantascienza è diventata rovente, con la Universal che ha messo alla prova le acque rilasciando i piloti TV per due spettacoli spaziali, BATTLESTAR: GALACTICA e BUCK ROGERS IN THE 25TH CENTURY, a livello teatrale, e un esperimento che si è concluso con un incasso di oltre $ 20 milioni ciascuno a livello nazionale. Ed erano piloti televisivi che andarono in onda gratuitamente solo pochi mesi dopo! Di conseguenza, il 1979 è stato inondato di fantascienza, da imitazioni italiane a buon mercato come STARCRASH a film ad alto budget come ALIEN e STAR TREK – THE MOTION PICTURE. Cavolo, anche James Bond è andato nello spazio in MOONRAKER, e sai qual è stato il risultato? Il maggior incasso James Bond film mai (all'epoca e non adeguato all'inflazione).  il buco nero maximillain

Basti dire che la Disney era ancora irritata dalla sua decisione iniziale di non finanziare STAR WARS (ovviamente avrebbero finito per possedere la proprietà decenni dopo), quindi hanno deciso di produrre la loro epopea spaziale, THE BLACK HOLE. Con un sontuoso budget di 20 milioni di dollari (il doppio di quello di STAR WARS), lo studio aveva la sua squadra di artigiani, avanzi dell'età d'oro della Casa del Topo, con effetti visivi visivamente abbaglianti che avrebbero rivaleggiato con quello che stava facendo Lucasfilm. Il risultato è stato un film sorprendentemente cerebrale, spesso strano, che ha ottenuto recensioni contrastanti ma alla fine ha incassato ben 35 milioni di dollari in patria; rendendolo un successo modesto, anche se probabilmente ha fallito la prova del tempo insieme ad altri film epici di fantascienza pubblicati quell'anno.

“Abbiamo deliberatamente cercato il rating PG, solo per allontanarci dal rating G... All'inizio, non sapevamo esattamente cosa lo avrebbe reso PG. Quindi abbiamo deciso di dire che era 'troppo intenso per il pubblico più giovane'. Inoltre, 'dannazione' e 'inferno' non sono mai apparsi nei film Disney fino a The Black Hole'. – Gary Nelson – Il giornalista di Hollywood

  il buco nero Bob Vincent

PERCHÉ È FANTASTICO: Se sei cresciuto negli anni Ottanta e hai noleggiato molte videocassette, senza dubbio ricorderai che la confezione della Disney era molto particolare. I loro film erano sempre alloggiati in confezioni bianche a conchiglia, il che li rendeva facili da distinguere. Tuttavia, negli anni Ottanta, la Disney non era considerata cool come lo è adesso. I bambini della mia generazione vedevano tutte le loro cose come 'per bambini', quindi abbiamo evitato quei nastri bianchi a conchiglia come la peste. Ma abbiamo anche guardato 'The Wonderful World of Disney' (ospitato dal capo dello studio Michael Eisner ) la domenica sera alle 6, e ricordo vividamente di aver catturato l'ultima mezz'ora del pieno di azione THE BLACK HOLE una sera e di essere rimasto sbalordito dal fatto che fosse Disney. Prendevo in prestito libri di fiabe di film dalla mia biblioteca locale, ed ecco che avevano un libro di fiabe BLACK HOLE (così come i libri di fiabe di DUNE e BLADE RUNNER – che è strano) che ho preso in prestito e frugato (non che potessi nemmeno leggere su come cinque anni). Ho pregato mia madre di noleggiarmi questo film, cosa che l'ha sbalordita perché ho sempre odiato così tanto la Disney, ma basti dire che l'ho adorato e da allora ho avuto un debole per THE BLACK HOLE.

Per anni è stato uno dei film Disney più oscuri, anche se è stato distribuito in DVD dalla società negli anni 2000, ma di recente è stato uno delle centinaia di film che la società ha reso disponibile su Disney +. Con il quarantesimo anniversario della sua uscita alle porte, ora sembrava essere il momento opportuno per rivisitarlo.

  Il buco nero

Questo è un film strano. Un remake ambientato nello spazio di 20.000 LEAGUE SOTTO I MARI, è chiaro che nessuno alla Disney sapeva come realizzare un'opera spaziale, che si è rivelata sia una benedizione che una maledizione. Hanno gettato di tutto tranne il lavello della cucina in questo, ma il concetto di un buco nero e la possibilità di viaggiare attraverso detto buco lo rendono a suo modo molto più cerebrale e tranquillamente provocatorio, anche se una parte di me sente che non è stato intenzionale ed è in parte il risultato del fatto che nessuno ha un controllo sul tipo di film che stanno facendo.

Quindi, da un lato, hai un thriller psicologico con Maximillian Shell nei panni di uno scienziato impazzito e Yvette Mimieux che cerca di scoprire cosa è successo a suo padre, l'ex partner di Shell, mentre dall'altro hai il clone R2D2 di Roddy McDowell V.I.N.C.E.N.T che entra nel laser battaglie con un esercito di robot. Inoltre hai il ritardo Roberto Forster nei panni dell'eroe dalla mascella quadrata in stile Capitan Kirk e Ernest Borgnine come l'astronauta meno realistico di sempre. È disordinato ma anche fantastico a modo suo.

Per prima cosa, gli effetti visivi sono eccezionali per l'epoca. Il film inizia con i titoli di testa generati in CGI e i dipinti opachi e le miniature utilizzate in tutto sono sbalorditivi da guardare. Inoltre, la colonna sonora di John Barry è considerata una delle sue migliori, essendo allo stesso tempo inquietante ed esilarante nelle scene d'azione. È anche sorprendentemente violento per un film Disney classificato come PG, con Anthony Perkins ottenere una scena di morte all'inizio per mano del robot cattivo, Maximillian, il cui destino finale nel Buco Nero, che vede lui e Reinhardt diventare una cosa sola, sembra sollevato da Dante. Alcune persone intelligenti sono state coinvolte in questa cosa, ma non sono sicuro del perché qualcuno abbia pensato che sarebbe stato il prossimo STAR WARS.

“Le aspettative erano così alte, eppure le aspettative erano leggermente esagerate. Pensavamo tutti che avremmo ottenuto il prossimo Star Wars, ma non l'abbiamo fatto. Ma ha fatto bene nel corso degli anni, quindi non posso lamentarmene'. – Gary Nelson – Il giornalista di Hollywood

SCENA MIGLIORE: Anche se sciocco, adoro il robot teneramente sciocco e spiritoso di Roddy McDowell V.I.N.C.E.N.T. Ho anche un debole per il suo aiutante robot cowboy in panne, il vecchio B.O.B (DR. STRANGELOVE's Picken sottili ). Amo particolarmente gli sfavoriti e, nonostante quanto sia sciocco, non posso fare a meno di avere i brividi quando il piccolo V.I.N.C.E.N.T si scontra con l'enorme Maximillian in una battaglia spaziale, impostata sul magnifico punteggio di Barry, che prende le cose sul serio come se stessimo guardando James Bond combatti con Blofeld.

GUARDALO: THE BLACK HOLE è ora ampiamente disponibile su Disney + in un bel trasferimento in HD (sono persino tornati indietro e hanno rimosso alcuni dei cavi dai robot).

COLPO DI SEPARAZIONE: THE BLACK HOLE è una delle voci più intriganti del vasto catalogo Disney per arrivare al nuovo servizio di streaming e complimenti a loro per averlo inserito. Sebbene datato e in qualche modo fallito, senza THE BLACK HOLE dubito che avremmo mai ottenuto Touchstone Pictures e la versione moderna della Disney che ora possiede Lucasfilm e Marvel. È un pezzo importante della storia dell'azienda e una scoperta affascinante.

È interessante notare che un remake di BLACK HOLE potrebbe non essere fuori questione. Jon Spaihts è stato assunto per la sceneggiatura nel lontano 2016 per il regista Joseph Kosinski, ma il progetto è stato secondo quanto riferito accantonato per essere 'troppo scuro'. Tuttavia, con Disney+, è possibile che avvenga un remake o un riavvio della TV, anche se ritengo improbabile che abbia troppo in comune con l'originale, il che, forse, è il migliore.

Lovechika-News

Aggiornamenti quotidiani su film e notizie TV, tutte le ultime recensioni di film, trailer di film, date di uscita, poster e altro ancora

Immagine

Recensione: Attività paranormale: La dimensione fantasma

© Lovechika-news.com.